Un blog che parla di me...delle mie passioni , delle mie emozioni.
Un blog per combattere l'ipocrisia, l'odio, la violenza.
Un blog che parla d'AMORE

Blog ispirato dal capolavoro di Benigni "La vita è Bella"



giovedì 22 dicembre 2011

Recensione del film Indovina chi viene a cena?            

E se vostra figlia si innamorasse e decidesse di sposare un uomo di colore?
Tra i miei film preferiti, compare anche questa deliziosa e intensa commedia ; icona intramontabile della storia cinematografica.  Questa splendida pellicola non può mancare nella collezione privata dei grandi cinefili.
“Indovina chi viene a cena? “rappresenta , senza ombra alcuna, una gemma preziosa  sia per l’importante tematica trattata sia per la meravigliosa interpretazione di quei due “mostri sacri” dell’arte recitativa ; Katharine Hepburn e Spencer Tracy .
Senza poi tralasciare l’ottima performance di Sidney Poitier , all’epoca giovane promessa e astro nascente di Hollywood . Il tutto diretto da un genio della regia quale era Stanley Kramer .
Il famoso regista , di idee democratiche e progressiste è sempre stato sensibile ad argomenti sociali importanti, come quella sulle discriminazioni razziali.
Ma la sua vera genialità è stata quella di raccontare una semplice storia, con un ‘intelligenza vivace ed ironica senza falsi moralismi o drammatiche finzioni buoniste.
 Ambientato alla fine degli anni ’60 e interamente girato all’interno di una casa elegante di San Francisco , il film si svolge  tutto nell’arco di un’intera giornata.
 Indovina chi viene a cena ? narra la storia di  Joey , una ragazza bianca americana che si innamora , ricambiata, del giovane dottor John Prentice , stimato professionista , ma con un diverso colore della pelle. Le dinamiche prioritarie che delineano la trama del film  sono fortemente condizionate dal caotico crocevia in cui i personaggi si muovono e si rapportano gli uni con gli altri.
Attraverso dialoghi intelligenti e battute grandiose , il film sviluppa l’argomento delle differenze sociali, culturali  attraverso profonde riflessioni , che lasciano lo spettatore sempre in bilico tra la risata  amara e la lacrima sempre pronta a scendere dai nostri occhi.
Una delle mie sequenze preferite è quella in cui la Hepburn , liquida la collega razzista , mandandola palesemente a quel paese, ma con una classe e uno stile degne sole delle grandi Signore.
La scena finale è poi MAGISTRALE.
Spencer Tracy si esibisce in uno dei monologhi più intensi, commoventi e preziosi che la storia cinematografica possa ricordare. Un doveroso omaggio ad un grande attore, che morì poche settimane dopo la fine delle riprese. Avrò visto questo film decine e decine di volte.
E ad ogni occasione , non posso evitare di emozionarmi.
Se vi capitasse di riguardare questo CAPOLAVORO, osservate lo sguardo di Katharine Hepburn , durante il discorso di Tracy. Mai visto uno sguardo più profondo ed emozionato.
Mi viene da pensare che, in quel momento, l’attrice non recitasse.
Che quello sguardo rispecchiasse il reale sentimento che ha legato la Hepburn a Tracy per ben quarant’anni. Nella sua biografia la Hepburn descrisse il suo amore per Tracy, definendolo l’uomo della sua vita, per intesa, feeling, empatia. Insomma la sua anima gemella.
Peccato che i due innamorati non potessero vivere alla luce del sole la loro perfetta storia d’amore.
Che dire di più? Indovina chi viene a cena? è un opera d’arte che non potete negare a voi stessi.
Una pietra miliare che vi lascerà il cuore colmo di gratitudine e speranza.
Semplicemente un film DIVINO, che si conclude sulle note della canzone Glory of love….mentre tutti i personaggi coinvolti  si accomodano a tavola per cena , come fa una vera e normale famiglia americana.
Voto finale non definibile. Per me è semplicemente PERFETTO. 

Citazione dal film :  Tu sei mio padre e io sono tuo figlio. Ti voglio bene, te ne ho sempre voluto e te ne vorrò sempre. Ma tu ti consideri ancora un uomo di colore, mentre io mi considero un uomo.
                                       Gina Margiotta

Nessun commento:

Posta un commento